I creditori
Ultimo aggiornamento: gennaio 2020

Le informazioni contenute in questa pagina sono intese solo come introduzione e non devono essere invocate al posto di consulenza legale.

I creditori
Se devi dei soldi a qualcuno (chiamato creditore), questi possono rivolgersi al tribunale dei magistrati per un ordine che il debito deve essere pagato. Una volta che un magistrato ha emesso una sentenza nei tuoi confronti, dichiarando che devi una somma di denaro, gli interessi matureranno al tasso di interesse di penalità in aggiunta al debito originario.

L'autorità di amministrazione dei tribunali descrive come la Corte si occupa di questioni inferiori a $ 12 000

http://www.courts.sa.gov.au/RepresentYourself/CivilClaims/MinorClaims/Pages/default.aspx

Negoziare con il creditore
Puoi provare a negoziare con il creditore per rimborsare il debito del giudizio a rate o come somma forfettaria. Se hai una somma forfettaria inferiore al debito effettivo, dovresti provare a negoziare con il creditore per accettare la somma forfettaria e rinunciare al resto del debito. Ad esempio, se devi $ 5.000 e offri $ 3.000, questo potrebbe essere sufficiente per finalizzare il debito. Vale sempre la pena provare a negoziare con il creditore in questa situazione.

In alternativa, potresti offrire di rimborsare il debito a rate. L'importo che offri di pagare in un determinato periodo dovrebbe essere ragionevole, in proporzione all'importo del debito e alle tue circostanze finanziarie, o è improbabile che il creditore sia d'accordo. Se fai un'offerta per rimborsare il debito a rate, dovresti cercare di trovare un accordo con il creditore che gli interessi cesseranno di maturare durante il periodo di rimborso.

Quali sono i metodi più comuni per far rispettare un debito di giudizio?
Se è stato emesso un giudizio nei tuoi confronti e il debito non è stato pagato, il creditore ha il diritto di applicare il pagamento del debito.

Fallimento
Se non si è in grado di pagare i propri debiti e non è possibile giungere a un accordo di rimborso adeguato con il proprio creditore, è possibile presentare volontariamente una petizione in caso di fallimento (chiamata petizione del debitore) o il creditore può intervenire per farvi dichiarare fallito per ordine del Tribunale federale o Tribunale federale del circuito (chiamato ordine di sequestro).

Se vieni dichiarato in bancarotta, il curatore fallimentare ha la responsabilità di gestire tutti i soldi che devi e tutti i beni che hai. Il fiduciario determinerà se i tuoi soldi o beni possono essere utilizzati per pagare i debiti in essere.

Il fallimento dura normalmente tre anni e un giorno. Le seguenti conseguenze / restrizioni si applicano in caso di fallimento:

- la tua casa e il tuo veicolo potrebbero essere venduti
-se il tuo reddito supera un certo limite, ti potrebbe essere richiesto di versare un contributo dal tuo reddito
- non è possibile gestire un'azienda se non si dispone dell'autorizzazione del tribunale
- non ti sarà permesso di viaggiare all'estero senza il permesso del fiduciario
- sarai registrato per sempre nell'indice nazionale di insolvenza personale
- sarà difficile prendere in prestito denaro e acquistare cose a credito.

Dovresti ricevere consulenza da un consulente finanziario se stai considerando il fallimento.